Mastro, Cosimo partigiano Grande Ufficiale

Cosimo Mastro

“Ma c’è un altro esempio luminoso che dobbiamo ricordare per educare i giovani ai rispetto e alla pietà umana. Cosimo Mastro è stato, per molti anni, un sindaco popolare ed amato dai cegliesi,ma non tutti sanno che durante la Seconda Guerra Mondiale, sul fiume Senio dove si era attestato il fronte nazi-fascista, egli si distinse in azioni di guerra nella battaglia del Senio e salvò la vita a diversi partigiani e cittadini di Alfonsine che dovevano essere fucilati. Per testimoniare la riconoscenza della città di Alfonsine, Medaglia d’argento della Resistenza, a Cosimo Mastro fu riconosciuta la cittadinanza onoraria e su proposta del Governo Italiano gli fu concessa l’alta onorificenza di Grande Ufficiale. Quando i cittadini di Alfonsine seppero della notizia della morte di don Cosimo, tramite il loro Sindaco, inviarono questa missiva al nostro sindaco:

COMUNE DI ALFONSINE

MEDAGLIA D’ARGENTO DELLA RESISTENZA
Alfonsine, 19 ottobre 2004

È con grande dolore che apprendiamo la notizia della scomparsa del Grande Ufficiale Cosimo Mastro che, per aver combattuto per la democrazia, la libertà e la pace durante l’ultima Guerra Mondiale, venne insignito della cittadinanza onoraria dalla città di Alfonsine nell’anno 1981.

Nella certezza che i valori raggiunti attraverso lo sforzo e il sacrificio di molti non andranno perduti, Le porgo le più sentite condoglianze a nome di tutta la popolazione di Alfonsine.

Angelo Antonellini

Sindaco di Alfonsine

Da: Gasparro Vincenzo: Novecento biografia di un paese. Book sprint. 2016

 

 

“Nacque il 9.11.1911, da Tommaso e da Maria Caliandro. Dopo aver frequentato le scuole elementari e conseguita la licenza media a Ostuni, si diploma presso l’Istituto Magistrale di Taranto nel 1933. Con il grado di capitano del Genio viene richiamato alle armi nella Seconda Guerra Mondiale, dando prove esemplari di coraggio e altruismo. Sul fiume Senio, dove si era attestato il fronte nazi-fascista, si distinse in numerose azioni, salvando la vita a diversi partigiani e cittadini di Alfonsine, comune del ravennate, altrimenti destinati alla fucilazione… Finita la guerra,… si dedica all’insegnamento come maestro elementare. … Il . 27 .4.1954 viene eletto per la prima volta sindaco di Ceglie … Sarà uno dei sindaci più longevi …fino al 1964…. È deceduto il 19.10.2004…”

 

Da: Michele Ciracì note biografiche

 

© 2022 ANPI Brindisi Suffusion theme by Sayontan Sinha