Nigro, Pietro Partigiano

di Domenico c Rosa Gioia, nato a Latiano (BR) il 20 novembre 1923.

Coniugato il 28 febbraio 1954 con Maria Palmisano.

Soldato, matricola nr. 25981, è chiamato alle armi per assolvere gli obblighi di leva il 15 gennaio 1942 presso il 73° Rgt. Fanteria della 57a Divisione “Lombardia”.

Il 2 marzo è trasferito in Croazia da dove, dopo 1’8 settembre, fugge raggiungendo Trieste.

In questa città, tuttavia, è fatto prigioniero dai tedeschi che lo rinchiudono in un campo allestito nelle vicinanze (Amisiur?). Il 15 agosto 1944 coglie l’occasione che gli si presenta ed evade andandosi a congiungere con i partigiani italiani della Brigata Partigiana che combatte contro i tedeschi in Slovenia. Alla fine del conflitto rientra a Trieste da dove, il 22 luglio 1945, è trasferito a Palmanova (UD). Rientrato in Puglia si presenta al Distretto Militare di Taranto che, dal 9 settembre 1945, lo invia in licenza in attesa del collocamento in congedo illimitato.

Nigro è deceduto il 26 settembre 2000.

 

(Da Nuccio Carriero: Sul filo della memoria – Testimonianze e ricordi dei prigionieri Sanvitesi deportati nei campi di Concentramento. Ed. Arcobaleno S.Vito dei N. 2009)

 

 

© 2019 ANPI Brindisi Suffusion theme by Sayontan Sinha